Adattamento ai mutamenti climatici. Sindaco Leonforte a Bruxelles per sottoscrivere il Major Adapt

Francesco SinatraLeonforte. Si è svolta a Bruxelles la cerimonia di apertura del progetto europeo “Major Adapt”, al quale ha preso parte anche la città  di Leonforte, rappresentata dal sindaco Francesco Sinatra, l’assessore al territorio e ambiente, Rosa Maria e il perito Fabio D’Angelo.
“Siamo rientrati dalla missione di Bruxelles che ci ha visto protagonisti di un grande patto fra i Sindaci di tutta Europa per adottare le giuste misure contro il surriscaldamento del Pianeta attraverso la riduzione delle emissioni di Co2 e l’adattamento climatico e dei rischi che ne derivano, come le alluvioni sempre più frequenti con frane e smottamenti” ha affermato lieto il primo cittadino che, giovedଠ16 ottobre ha partecipato ad una convention internazionale fra 50 Sindaci provenienti da tutta Europa e dove il Commissario europeo per l’ambiente Connie Hedegaard, ha avuto modo di apprendere dai Sindaci che affrontano sul territorio i problemi, la diversità  strutturali ed ambientali che caratterizzano l’Europa da nord a Sud ma accomunati dall’innalzamento delle temperature. Nel corso della convention Rosa Maria e Fabio D’angelo seguivano i lavori assieme a tutti gli altri collaboratori da una sala a distanza attraverso un collegamento telematico.
” Sono stato tra i pochi fortunati a cui è stato concesso d’intervenire” ha affermato Sinatra “ed ho voluto sottolineare come porre l’attenzione sui problemi idrogeologici dei comuni collinari più piccoli, è strategico perché permette di ridurre la corsa verso valle e quindi verso i grandi agglomerati urbani, evitando poi danni ingenti per entrambi. Mi sono pure soffermato sul problema degli incendi che deturpano la nostra terra e la violentano eliminando le protezioni naturali a salvaguardia delle nostre pendici. E non è mancato un riferimento alle lungaggini burocratiche che frenano le progettazioni, gli appalti ed i lavori, ragion per cui penso che ciò che stiamo mettendo in campo adesso con Major Adapt si realizzerà  forse fra 4 o 5 anni. La cosa che ci fa ben sperare è che i concetti che Leonforte ha espresso in quella sede sono stati spunto delle conclusioni finali e la rassicurazione del presidente della Commissione Europea che ha detto che la prossima programmazione destinerà  all’adattamento ambientale il 20% delle risorse disponibili, certo noi poi dovremo superare la programmazione Regionale e Statale prima di potervi accedere”.
E ancora “Il momento più bello e soddisfacente è stato quello della firma del patto con la Presidente Connie Hedgaard con la supervisione del Direttore Generale Humberto Del Grado Rosa. Ritengo di aver adempiuto ad un punto importantissimo del mio programma elettorale, anche se questa sindacatura potrà  solo iniziare un processo virtuoso ma i tempi tecnici e burocratici faranno raccogliere ad altri i frutti”.
Il Major adapt è la nuova iniziativa della Commissione Europea volta alle amministrazioni locali, rientrante nell’iniziativa del Patto dei Sindaci e relativa all’adattamento ai cambiamenti climatici.
Dal canto suo l’amministrazione dovrà  impegnarsi, entro due anni dall’adesione formale al “Mayor Adapt”, a preparare una valutazione dei Rischi e delle Vulnerabilità  potenziali connessi ai cambiamenti climatici; sviluppare una Strategia di Adattamento Locale o dei relativi documenti di adattamento; infine presentare ogni due anni una relazione dei miglioramenti messi in atto (monitoraggio).

Livia D’Alotto

Fonte: Vivienna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *