Cacciato l’Assessore Sinatra, non era più compatibile.

Leonforte – Il sindaco Pino Bonanno ha cacciato l’assessore alla Solidarietà sociale del Comune Francesco Sinatra. Approda in giunta la crisi politica del PD leonfortese, da cui quattordici dirigenti si sono dimessi dal direttivo, pur restando all’interno del partito di Bersani. E per la prima volta da tre anni a questa parte il sindaco Pino Bonanno, a capo di una giunta monocolore che nel corso della legislatura ha perso pezzi, sino a diventare minoranza in consiglio comunale, è stato costretto a revocare un assessore. “Sinatra era diventato non compatibile, a seguito della posizioni politiche assunte, perché facente parte dei 14 che hanno lasciato il direttivo – dice il primo cittadino -. Un gruppo dirigente che abbandona l’organismo direttivo si pone in contrapposizione con la giunta. La nostra è un’amministrazione politica”. Il tema poi passa alla questione del PD. “Un assessore fa parte di un organismo politico – conclude – e se si tira fuori denota una non condivisione che mette a disagio tutti gli altri. Ognuno è libero di manifestare le proprie posizioni, ma mi sarei aspettato che dopo quella lettera chiarisse la posizione o prendesse una posizione direttamente lui. Io mi adopererò per l’unità del partito”. Dal canto suo, l’assessore Sinatra si dice “amareggiato, ma sempre coerente” con le sue “idee politiche” e annuncia che replicherà poi.

Scritto da il 18 nov 2011. Registrato sotto Politica, Politica. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “Cacciato l’Assessore Sinatra, non era più compatibile.”

  1. alcide

    pinooooo 6 un’illuso pensi di tenere all’unità del partito, quando forse nemmeno la Tua Presidente nazionale ( Rosetta Bindi ) ci crede forse tanto visto che da ciò che succede in Italia si ha la voglia di rimettere insieme milioni forse senza esagerare oltre il 40% di DEMOCRISTIANI!!!!!!!!! beh tu e pochi altri sarete costretti all’opposizione col v.s. fazzoletto rosso a fare compagnia semmai a quelli verdi della padania. Se questo, come mi auguro sarà lo scenario nell’imminente futuro è bene che cominciate a pensare a lasciare definitivamente,e passare la mano al partito che in Italia non è mai morto in quanto i valori e le prerogative sono e rimarranno sempre nelle nostre menti,ma che risorgerà molto più rafforzato.A quanto le tue dimissioni per poter provare anche a Leonforte la rinascita della maggioranza dei concittadini e liberarli dai Ricatti e dai Lacci del tuo partito (pci,pd,pds, pd, chiamalo come vuoi ma sempre di fauci e martiddu ccu bannera russa si tratta) p.s. ancora non ti 6 accorto ke 6 in minoranza .No,non è un sogno, a Leonforte posto ora vi siete dimezzati o siete in attesa di una v.s. estinzione jurassica

Scrivi una replica

Login with Facebook:

Statistiche

  • Visitatori On line (6)
  • In totale sul sito ci sono 971 articoli con 243 commenti.
  • Sponsor

    promozione Prénatal

    Galleria fotografica

    Leonforteweb.it non è una testata giornalistica. Solo alcuni contenuti vengono aggiornati manualmente e non periodicamente.. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Tutte le altre notizie raccolte su questo sito internet vengono catalogate in modalità automatica. Leonforteweb.it non è da ritenersi responsabile per uno scorretto utilizzo dei servizi offerti. Copyright © 2009 www.leonforteweb.it tutti i diritti riservati. Tutto il materiale presente su questo sito web è di proprietà dei rispettivi autori. Disclaimer