Conferenza sulla peschicoltura tardiva e mandorlo siciliano

1016327_10202124003918810_8970760_nNella mattina di Sabato 1 Febbraio si è tenuta, presso l’azienda agrituristica “Villa Artemide”, una importante conferenza riguardante il caso del “Mandorlo di Sicilia” e della peschicoltura tardiva. Presenti all’incontro figure di spicco dell’assessorato regionale all’agricoltura, tra cui il dirigente della Soat di Leonforte Salvatore Manna, ed il professore Francesco Sottile, che lavora presso il dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell’università  di Palermo. Durante la manifestazione si è discusso sulle opportunità  ed i vantaggi dovuti all’associazionismo ed all’istituzione del marchio collettivo. Durante l’evento è stato presentato il progetto di costituzione del marchio “Mandorlo di Sicilia”, al quale i proprietari dei mandorleti possono aderire. Successivamente si è parlato dello “Slow Food”, ossia una organizzazione che certifica, non solo la qualità  del prodotto, ma anche le sue origini; i Presà¬di Slow Food in tutto il mondo sono 400 e in Sicilia sono ben 36. Durante il dibattito si è parlato a proposito delle potenzialità  inespresse della Sicilia.

1511202_10202124014519075_1414591335_n

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *