Emergenza rifiuti interviene Bonanno

rifiutileonforteSu l’emergenza rifiuti di questi giorni interviene il Sindaco Giuseppe Bonanno-“Sento la necessità  e il dovere, nella qualità  di Sindaco del Comune di Leonforte, di rivolgermi ad Ella come massima espressione territoriale del Governo nazionale per denunciare lo stato di degrado igienico/sanitario della mia città  in conseguenza della ormai cronica deficienza ed inefficienza del sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

Tale situazione appare paradossale, tenuto conto che gli addetti operanti nel mio comune sono 29 di cui 20 comandati dal Comune a Sicilia Ambiente che vengono remunerati regolarmente e mensilmente, mentre 9 sono dipendenti di Sicilia Ambiente i quali, per le note difficoltà  economiche del Comune, la loro remunerazione era ferma all’aprile di quest’anno, e che a seguito dell’impegno del sottoscritto è stato garantito con Delibera di G.M. n° 95 del 30/07/2010 lo stipendio per altre 2 mensilità  e ho dato rassicurazione che in breve tempo ci saremmo allineati  con gli altri pagamenti tenuto conto che in atto è in riscossione la bollettazione relativa all’anno 2009.”continua Bonanno”

Appare evidente agli occhi della collettività  che nonostante gli ingenti sforzi economici dell’ente con le anticipazioni non si riesca a garantire la raccolta e la pulizia delle strade con ordinarietà , per non parlare della assoluta carenza  nella raccolta differenziata-

Ogni giorno che passa qualunque pretesto risulta valido per giustificare la inefficienza del servizio (mezzi guasti un giorno si e l’altro pure, personale posto in ferie forse in maniera inopportuna, certificati di malattia regolarmente e puntualmente presentati, riserve su competenze nell’ambito del lavoro etc. etc.).

In questa grave situazione il sindaco diventa il caprio espriatorio e l’unico punto di riferimento dei cittadini a fronte della gestione del servizio che fa capo alla Società  Sicilia Ambiente  i cui vertici sembrano  paralizzati e impotenti a risolvere la problematica.

Poiché tale situazione si registra, oramai quotidianamente, anche in altri comuni, non vorrei pensare che agisca una regia ben orchestrata da alcuni dietro le inefficienze del servizio e che causa disagi ad orologeria per mettere in atto una sorta di ” ricatto ” nei confronti delle amministrazioni comunali.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *