Eventi per il card. Newman appello di mons. Pernicone

padre_perniconeLeonforte. «Dobbiamo fare presto e non farci trovare impreparati di fronte ad un evento di livello internazionale e che trovò in una casetta di Leonforte, il luogo dove avvenne il miracolo della conversione al cattolicesimo del Cardinale anglicano John Henry Newman». Sono le parole di mons. Benedetto Pernicone, un sacerdote che ha superato gli 80 anni e che ha dedicato la sua vita, oltre che alla Chiesa, al sociale.

Preoccupato di come in città  non si avverta pienamente l’importanza dell’evento, che avrà  caratura internazionale, in quanto coincide, anche se a livello diverso, con la beatificazione del Papa Wojtyla, padre Pernicone ha voluto fare sentire la sua voce, per dire: «Sia il clero locale che l’amministrazione comunale e tutte le associazioni esistenti a Leonforte, per fare sଠche l’evento venga pienamente vissuto dai cittadini, visto che il senatore a vita Francesco Cossiga, da me contatto e che poi ha scritto al sindaco Pino Bonanno, ha espresso la volontà  che, anche nella città  della svolta di Newman, venga celebrato adeguatamente quell’importante momento storico e religioso».

Non è un’accusa e nemmeno un aut aut, quello del sacerdote, bensଠla consapevolezza di dovere ricordare a tutti ciò che nel corso di quest’anno vivrà  la comunità  leonfortese, dopo che nel 1833, Newman si ammalò a Leonforte, dove si convertଠal cattolicesimo e dove, tra le altre cose, scrisse queste emblematiche parole: «Da qualche tempo desideravo segnare in questo libro il resoconto della mia malattia in Sicilia, perché me ne piace il ricordo e mi giova». E ancora: «Che sogno è la vita. Solevo dispiacermi nel vedere i giorni di festa passare rapidamente.

Sono venuti e sono andati via; ma, è proprio cosà¬, null’altro è il tempo se non il seme dell’eternità Â». Infine, per completezza di informazione, va ricordato che la Sezione Cultura del Comune di Leonforte, diretta da Pippo Litteri, gli ha dedicato il libretto da titolo: «J. H. Newman (1801-1890) sulla via di Leonforte, la Luce».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *