Salvo La Porta “io sto con Silvio

berlusconi_finilaporta“Berlusconi e Fini condizionano anche il dibattito in questa nostra “periferia” di provincia, offrendo l’opportunità  di rivestire di una patina di decenza politica antiche e mai sopite incomprensioni personali, che non giovano alla nostra comunità .
Non sempre, infatti, gli uomini del centro ““ destra brillano per la capacità  amministrativa e per le scelte politiche chiare.
Ci asteniamo, pertanto, da qualsiasi giudizio di merito, lasciando (e invidiando) ad altri la libertà  di valutare liberamente.
Nessuno può, tuttavia, nascondere che anche dalle nostre parti una scelta bisogna pur farla, facendo chiarezza prima a noi stessi e, quindi, alla gente.
Comincio a sgombrare il campo da possibili equivoci: io sto con Silvio!
Non gli debbo nulla, nessuna riconoscenza personale, né come uomo né come strimpellatore della politica. Ma sto con lui!
Credo, anzi, che lui debba molto a tutti noi, che con determinazione e coraggio non disertammo mai la battaglia della “buona causa”, costituendo gelosamente se non una “razza” una riserva umana.
Da quella riserva si attinsero molti candidati da contrapporre per l’alto senso dello Stato e l’indiscussa moralità  ai professionisti della politica.
Non mi sentii sdoganato, ( perché già  la gente aveva pensato a sdoganarmi), quando i miei concittadini mi elessero, prima elezione a suffragio diretto, sindaco preferendomi ad altri sei candidati, tutte persone per bene!
Nel frattempo, all’orizzonte apparve Berlusconi e molti, ai quali non avremmo affidato neppure le chiavi della sezione del M.S.I del più piccolo centro, sgomitarono talmente bene da riuscire, persino ad occupare gli scranni più alti.
L’ M.S.I. mi aveva insegnato che prima viene la gente e solo dopo l’ambizione personale e che l’ambizione più bella era quella di compiere bene il proprio dovere in spirito di servizio.
Al Movimento Sociale dedicai la mia vita sin da giovane, abbracciandone programmi ed ideali; lo servii in tutto disinteresse e per ben due volte, mentre sembrava che la barca affondasse, dovetti ricoprire il doloroso ruolo di commissario straordinario. Neppure una lettera di grazie. Non fa nulla.
Mi si disse, poi, che i tempi cambiano e che per difendere i valori della destra bisognava fare Allenza Nazionale; con le lacrime agli occhi andai a Fiuggi. Il cuore in tempesta!.
Un’ altra prova ci aspettava, perché i tempi cambiano vertiginosamente, un altro sacrificio. Fondiamo una nuova realtà  politica, il P.D.L., nella quale portare e difendere i valori della Destra.
Adesso, un po’ di confusione. Famiglia, Nazione, Lavoro io non cambio idea. Per questo sto con Silvio”.

0 pensieri riguardo “Salvo La Porta “io sto con Silvio

  • 17 agosto 2010 in 16:20
    Permalink

    La Porta sei un buffone…. come cavolo fai a stare con un mafioso come berlusconi…ma cosa vi passa per la testa… dovreste vergognarvi pure a dirlo… STAI DICENDO CHE TU STAI CON LA MAFIA!!!

    Risposta
  • 18 agosto 2010 in 16:06
    Permalink

    La Porta sei un buffone…con quale coraggio voti un mafioso come berlusconi??? Stai dicendo che tu stai con la MAFIA… VERGOGNA… Dove li vedi i valori della destra??? Se stiamo nella merda la colpa è solo vostra che vi comprate i voti con la disinformazione…illudendo i cittadini….

    Risposta
  • 18 agosto 2010 in 16:54
    Permalink

    Non capisco come mai i miei commenti vengono cancellati…Forse perchè ho detto MAFIA???? Che c è di strano? penso che ormai tutti siamo consapevoli che Berlusconi sia un mafioso….e chi lo appoggia inevitabilmente sta con la MAFIA….

    Risposta
  • 19 agosto 2010 in 10:03
    Permalink

    Evidentemente fai delle accuse senza minimamente pensare che chi scrive debba assumersi le prorpie responsabilità e dunque firmare i propri commenti.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *