Il sindaco Bonanno interviene sulla scelta per Fbc

Con una lettera inviata al direttore dell’Asp e alla deputazione regionale il Sindaco Bonanno esprime grande rammarico sulla scelta scellerata che colpisce ancora una volta il nosocomio leonfortese. “Suscita profondo stupore, meraviglia e rammarico apprendere il contenuto della Sua determinazione adottata con Delibera n° 362 del 01/03/2012 avente per oggetto” Provvedimento in ordine alla ricollocazione dei Dirigenti Sanitari Medici dell’ U.O.c. di Medicina Generale dello Stabilimento Ospedaliero ” F.B.C. ” di Leonforte ” con la quale, non solo dispone la cessazione delle Unità  Operative Semplici di Pneumologia e di Oncologia, ma di fatto, con il trasferimento del personale medico in altre strutture, elimina completamente le funzioni che negli anni hanno raggiunto livelli di qualità  e funzionalità  eccellenti e divenuti punti di riferimento per un territorio più vasto di quello di competenza.
Con questo atto Lei contraddice clamorosamente ogni impegno assunto in numerosi incontri e sedi alla presenza dei rappresentanti istituzionali, degli stessi operatori sanitari, dei rappresentanti del Comitato Pro-Ospedale di Leonforte e dei Deputati regionali.
Le voglio ricordare che Lei si è impegnato, non solo per la Pneumologia e l’Oncologia, ma anche per l’urologia e la Chirurgia Endoscopica a richiedere una deroga all’Assessorato Regionale alla Salute per la istituzione di Unità  Operative Semplici e che in ogni caso avrebbe comunque garantito le funzioni da sempre espletate.
Questo atto tradisce ogni impegno e mortifica gli sforzi di quanti hanno voluto aprire una linea di confronto dialettico ed istituzionale che Ella, con questo provvedimento d’imperio, respinge ponendosi in contrapposizione con gli interessi sanitari di una comunità  che non si rassegnerà  a vedere depauperare e depotenziare una struttura sanitaria che ha l’obbligo di garantire la sicurezza di tutti i cittadini che ad essa fanno riferimento.
Pertanto, nel protestare fortemente per questo atto unilaterale, Le chiedo di revocare urgentemente il provvedimento di cui sopra al fine di continuare a garantire la fruizione di tutte quelle prestazioni espletate fino ad oggi da questi Servizi, avvertendole che, qualora Ella perseverasse in questa Sua volontà , saranno intraprese, da parte dell’ Amministrazione Comunale che rappresento, dal Consiglio Comunale, dal Comitato Pro- Ospedale e dagli altri rappresentanti istituzionali del territorio, tutte quelle azioni volte a scongiurare il depotenziamento dell’Ospedale” F.B.C. ” di “

20120309-082559.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *