INAIL attiva laboratorio teatrale destinato ad invalidi sul lavoro ad Enna e Leonforte

teatro-garibaldi-enna internoL’INAIL di Enna in seguito a sottoscrizione di protocollo d’intesa con il Comune di Enna, il Comune di Leonforte e il DAMT (Accademia di Arte Musica e Teatro) attiva un laboratorio teatrale destinato ad invalidi sul lavoro in collaborazione con la compagnia teatrale “Il Canovaccio” di Leonforte.
L’iniziativa finanziata dall’INAIL, nasce quale frutto di una proficua collaborazione tra enti presenti nel territorio ennese e dall’idea progettuale della dr.ssa Irene Varveri ““ responsabile del servizio di reinserimento sociale INAIL di Enna.
L’attivazione di un laboratorio teatrale, destinato a soggetti che hanno subito un infortunio sul lavoro invalidante o sono affetti da malattia professionale, nasce con l’intento di voler favorire in loro una maggiore consapevolezza e accettazione della nuova condizione di vita ed agevolare l’acquisizione di atteggiamenti positivi che possano aumentare il livello di fiducia in se stessi.
Partendo dalle loro storie personali, gli assistiti INAIL frequentanti il laboratorio affiancheranno attori professionisti per riscostruire e rielaborare il loro vissuto e la loro esperienza dopo il trauma subito attraverso la tecnica della narrazione e dell’auto svelamento.
Raccontarsi davanti ad una telecamera, esperienza nuova ed entusiasmante per molti, sarà  la parte iniziale dell’attività  laboratoriale. Seguirà  poi la fase dedicata allo sviluppo dell’espressione corporea attraverso tutti i canali: gesto, suono, movimento, segno e parola per scoprire le proprie potenzialità  espressive ed acquisire le tecniche di recitazione.
In una fase ulteriore parole ed emozioni, racconti di vita, storie vere di lavoratori che proprio sul lavoro hanno subito un trauma daranno vita ad un copione teatrale che sarà  portato in scena da attori professionisti e dagli stessi assistiti anima del laboratorio.
Offrire agli altri la testimonianza della propria condizione mira a lasciare la consapevolezza che la vita rinasce col rinnovamento dei propri obiettivi e delle proprie certezze. La realizzazione dello spettacolo sarà  pertanto il momento conclusivo di un lavoro che vuole riscoprire nuovi punti di forza inesplorati e rafforzare l’autostima.
Per il pubblico sarà  un momento di riflessione finalizzato ad accrescere la sensibilità  sui temi della salute e sicurezza sul lavoro e sulla disabilità  in genere, con storie di vita vera della nostra realtà  di provincia che sono più profonde di quanto si possa immaginare.
La rappresentazione avverrà  al Teatro Garibaldi di Enna ed alla sala teatro Cine Evolution di Leonforte a settembre.

Fonte: Vivienna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *