Intervista al “leghista Leonfortese” Nando De Francesco ESCLUSIVA

image

LeonforteWeb ha intervistato in esclusiva il cittadino leonfortese Ferdinando De Francesco che è stato scelto tra gli otto candidati della circoscrizione insulare e meridionale della lega nord.

Quali sono i punti programmatici più importanti su cui Lei si batterà  maggiormente?    

<<Cinque sono i punti più importanti del nostro programma:

  • Euro: vogliamo poter uscire dall’euro ed avere la possibilità  di coniare una moneta con rapporto 1 a 1 con l’euro;
  • Lavoro e Famiglie: vogliamo avere e sfruttare tutte le opportunità  europee per creare lavoro e sostenere le famiglie, specialmente quelle con giovani studenti e disoccupati;
  • Immigrazione: bloccare l’operazione Mare Nostrum, suicida per le popolazioni che sbarcano e per quelle che dovranno accogliere;
  • Leggi: Promuovere la raccolta delle firme per i referendum abrogativi di leggi come la Legge Fornero, ma anche altre importanti leggi come quella sui Prefetti, Case chiuse, etc.
  • Federalismo: Porre le basi della costituenda Lega Federale dei Liberi Popoli Regionali Europei, organizzata regione per regione anche con tematiche autonomistiche e federalistiche.>>

Perchè ha deciso di candidarsi con la lega nord?

<Ho deciso di candidarmi con la Lega perchè sono duosiciliano, autonomista di nascita e federalista per scelta. Ho lavorato per nove anni a Milano anche con l’allora consigliere comunale Salvini, oggi segr. federale che non per appartenenza politica, ma per meriti professionali e per disponibilità  nel 2007 mi ha conferito la tessera ad honorem della Lega. Mi rispecchio nel programma e soprattutto nelle azioni del Movimento che, ad oggi, è da 30 anni sulla scena politica italiana ed europea. Amministra con ottimi risultati Regioni ed enti locali, mentre a Roma, laddove il potere è più radicato spesso, pur stando al governo, non si è riusciti a far passare le riforme necessarie ed indispensabili per migliorare le condizioni di vita delle famiglie e delle imprese.>>

Può la lega perseguire gli interessi del sud italia?          

<<Ho già  premesso che nascerà  la Lega Federale dei Liberi Popoli Regionale ed Europei : questo è il presupposto nuovo perchè la Lega si diffonda in ogni regione del Paese, adottando temi politici comuni nel Paese ed in Europa, mentre a livello locale regionale ci sarà  la possiblità  di perseguire temi più attinenti alle necessità  regionali: questo schema consentirà  anche nelle regioni insulari (Sicilia e Sardegna) e meridionali (Abruzzo,Basilicata,Calabria,Campania,Molise e Puglia), laddove io sono candidato di organizzare un Movimento di più ampio e completo respiro.>>

Anche lei appoggia la politica antieuropeista di Salvini? Cosa ne pensa?

<<Infine è scontato che, pur da indipendente in lista, cioè non tesserato, non posso fare a meno di sostenere a spada tratta il nostro giovane e capace segretario federale Matteo Salvini, per questo soprannominato Matteo il “giusto” cioè quello che occorre al movimento e quello che riporterà  il movimento ad avere un ruolo da protagonista sulla scena del Paese e su quella europea con l’alleanza originale ed inedita con Marine Le Pen, i norvegesi, i fiamminghi, gli attivisti della catalogna..tutte forze che si richiamano all’autonomismo federalistico ed al tema basta Euro…>>

Marco Signorelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *