La Branciforti a un passo dal sogno grazie ai tre punti conquistati ad Adrano

Leonforte. Passo in avanti decisivo verso la vittoria finale per la Branciforti, che conquista i tre punti sul campo del Gionico di Adrano. Vittoria per nulla semplice quella agguantata dai rossoneri nei minuti finali, in un match deciso dal solito gol del bomber Carlo Chiavetta. Sin dai primi minuti è la Branci a spingere e al sedicesimo, su un cross dal fondo di Algozino, Lanza tocca la sfera con un braccio. Per D’amico non ci sono dubbi, è rigore. Sul dischetto si presenta Chiavetta, ma la mira non è precisa e la palla finisce direttamente fuori. E’ un errore pesante per i brancifortini, che però reagiscono subito provando, su azione d’angolo, a passare con un colpo di testa di Sottile. Fuori di poco. Al trentaduesimo minuto sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con una bella azione individuale di Toscano abile a servire Cavallaro, che non trova l’impatto giusto per gonfiare la rete difesa da Lattuga. Il secondo tempo, invece, si apre subito con un episodio molto dubbio sulla linea di porta del Gionico: Chiavetta si coordina e con una meravigliosa rovesciata colpisce il palo, la palla sembra varcare la linea, ma il portiere etneo Cottone riesce ad intervenire all’ultimo istante. I rossoneri protestano, ma l’assistente Grimaldi non assegna la marcatura. Al nono è Proto ad impensierire Cottone con una punizione battuta a sorpresa, ma l’estremo del Gionico non si scompone e respinge il pallone. Al diciottesimo arriva il momento del fantasista brancifortino Germanà , che prende il posto del giovane Licata. Sostituzione assolutamente felice quella studiata dal tecnico Andrea Licata, perché l’esperto Germanà  prende in mano le redini del centrocampo, dettando i tempi alla squadra e impreziosendo la partita con delle ottime iniziative. Come la punizione, al trentesimo minuto, da cui nasce il gol: Germanà  accarezza dolcemente il pallone che scavalca Cottone stampandosi sulla traversa, ma sul respinta arriva come un falco Chiavetta che, con una potente zuccata, ribadisce la sfera in rete. E’ il vantaggio per la Branciforti, è il gol che potrebbe decidere un’intera stagione. Il Gionico prova l’assalto finale, ma Zammataro manda fuori la palla del possibile pareggio. Finisce cosà¬, con la Branci che strappa con i denti anche questi tre punti in trasferta, al termine di una sfida sofferta, ma vinta con merito dalla società  del presidente Vaccalluzzo. Alla Branciforti mancano solo tre punti per centrare la vittoria del Campionato Uisp, una sola vittoria da conquistare nelle prossime tre partite; magari già  Sabato prossimo nella sfida interna contro la Blu Punto di Paternò. La Branci ci crede più che mai, il sogno non è mai stato cosଠvicino.

 

Gionico  A.S.D. – Branciforti S.P.D. 0-1 (primo tempo 0-0)

Marcatori: 30’st Chiavetta

Gionico: Cottone; Pedicaro, Scannicchio, Lanza (7’st Leanza), Cantali; Di Stefano (27’st Cavallaro A.), Zammataro, Avellino, Laudani; Cavallaro N., Toscano. G.Allenatore: Di Stefano Alfio

Branciforti: Lattuga; Algozino, Sottile, Stanzù, Catalfo (38’st Gallo); Rosano D., Leanza, Proto (28’st Pesco); Vaccalluzzo (33’st Giunta); Licata F. (18’st Germanà ), Chiavetta(43’st Ingrassia). Allenatore: Licata Andrea

Arbitro: D’Amico. Assistenti: Grimaldi e Roggio

Note: ammoniti Chiavetta, Scannicchio e Lanza.

Visita il sito della Branciforti.it http://www.branciforti.it/index.php/news-societa/la-branciforti-a-un-passo-dal-sogno-grazie-ai-tre-punti-conquistati-ad-adrano.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *