La novità  del liceo sportivo

sport_e_scuola-260x300

Non solo matematica e chimica al liceo scientifico. Il Consiglio dei Ministri ha, infatti, approvato il decreto che dà  vita al “Liceo Scientifico a indirizzo sportivo”. Un miglioramento, dunque, che porta l’Italia al passo con gli standard europei che tutelano la specializzazione scolastica nell’ambito sportivo. Un elemento fondamentale che ha portato a questa scelta, sostenuta particolarmente dall’olimpionica e parlamentare Manuela Di Centa, sta nel fatto che finora la vocazione allo sport è stata fortemente trascurata. La presenza dei licei sportivi partirà Â dall’anno scolastico prossimo, permettendo agli studenti l’inscrizione sin dal 21 Gennaio 2013, ma per le provincie che non si sono ancora adeguate l’avvio slitterà Â all’anno scolastico 2014/15. Nel giro di pochi anni si arriverà  alla presenza un liceo per ogni provincia e si insegneranno i valori del fair play, dell’alimentazione e della prevenzione nelle due nuove materie: “Diritto ed economia dello sport” e “Discipline sportive”, che sostituiranno “Lingua e cultura latina” e “Disegno e storia dell’arte”. La disciplina “Scienze motorie” avrà  tre ore settimanali nel quadro orario. L’iscrizione è aperta a tutti, anche ai disabili, e non sono previste prove selettive d’ingresso. L’orario settimanale sarà  di 27 ore nel biennio e 30 ore nel triennio. Il ministero lavorerà  rapidamente per individuare i licei che ospiteranno questo nuovo indirizzo poiché vanno informati i genitori che, in questo caso, faranno l’iscrizione in via «tradizionale», ovvero cartacea e non online, poiché passerà  del tempo prima che l’indirizzo sportivo venga inserito nel sistema telematico del ministero.

Marco Signorelli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *