Leonforte: C.C. in via straordinaria e urgente su problematiche ospedale

ospedale leonforteLeonforte. Ieri pomeriggio il consiglio comunale si è riunito in via straordinaria e urgente per affrontare la problematica dell’FBC e pianificare azioni nel breve termine. Su proposta del Presidente del C.C. Floriana Romano, il consiglio ha approvato un documento nel quale invita il Sindaco Francesco Sinatra a:
-chiedere un incontro con il presidente dell’ARS e con il presidente della VI commissione Sanità  al fine di ottimizzare le risorse ospedaliere presenti nel nostro territorio, non riconvertendole in ospedali di comunità , ma preservando l’assistenza sanitaria anche nei piccoli e medi centri;
-farsi promotore nell’ambito della rete dei Comuni Dimenticati e con tutti gli altri comuni che, come Leonforte, vedono minacciato il Presidio Ospedaliero e insieme portare avanti forti azioni di lotta anche nei confronti del Governo centrale, affinché venga garantito il rispetto dell’art. 32 della Costituzione.
Le richieste derivano dal fatto che:
“Il Decreto del 2 aprile 2015, n. 70 “Regolamento recante definizione degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera, pubblicato in G.U. il 4 giugno 2015, prevede la riorganizzazione della rete ospedaliera in base a standard di dotazione strutturale e tecnologica, bacino di utenza, complessità  delle prestazioni erogate ed una inevitabile ridistribuzione delle risorse che può essere oggettivamente ed equamente effettuata attraverso la valutazione dei volumi e della strategicità  delle prestazioni, delle performance e degli esiti clinici”. E che “Tale decreto non prevede al suo interno una forma di struttura ospedaliera che possa riguardare il presidio ospedaliero, cosଠcome tanti altri presidi ospedalieri della Sicilia e del resto di Italia, che corrono il rischio di divenire ospedali di comunità , cioè strutture con un numero limitato di posti letto (15-20)gestito da personale infermieristico, in cui l’assistenza medica e’ assicurata dai medici di medicina generale o dai pediatri di libera scelta o da altri medici dipendenti o convenzionati con il SSN”.
Frattanto stasera, alle 20, si terrà  in Piazza Carella, un comizio informativo sulla problematica FBC e su future azioni da intraprendere.

Livia D’Alotto

Fonte: Vivienna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *