Leonforte. Centinaia alla manifestazione a difesa dell’ Ospedale FBC a Enna

enna manifestazione ospedale leonforte 1Leonforte. Si è aperta con una marcia funebre a cura di alcuni componenti della banda musicale “Lo Gioco”, la manifestazione a difesa dell’Ospedale tenutasi stamane a Enna. Le varie realtà  associative del comprensorio si sono riunite davanti alla sede dell’Asp, in viale Diaz, dove si sono levate urla di proteste e non è mancato un momento di tensione proprio davanti all’Asp. A sfilare lungo la via Roma in direzione della Prefettura i Sindaci di: Leonforte, Assoro, Catenanuova e Mazzarino, i Vice Sindaci di Calascibetta e Gagliano, i Presidenti del C.C. di Leonforte e Nissoria, gli assessori ai servizi sociali di Agira e Nissoria. Ad accompagnarli, diverse associazioni culturali, alcune confraternite della Diocesi di Nicosia, numerosi ragazzi dei Grest di Leonforte e Assoro e cittadini che hanno preso parte spontaneamente al corteo. Circa cinquecento le persone che, davanti la Prefettura, hanno atteso il responso dell’incontro delle istituzioni col Prefetto Ferdinando Guida; a ragguagliarlo degli ultimi atti prodotti il primo cittadino di Leonforte e il coordinatore del Comitato Pro Salute. L’esito sembra essere stato positivo.
enna manifestazione ospedale leonforte
“Il Prefetto si è mostrato solidale alla nostra battaglia, e ci ha assicurato che sensibilizzerà  il Procuratore della Repubblica per cercare di fare chiarezza sull’esposto che è stato fatto nei confronti della Dirigente Regionale riguardo l’applicazione della legge prevista in materia. Inoltre attiverà  tutti gli organismi per fare uno studio sui parametri di sicurezza che perderà  il comprensorio leonfortese con la chiusura dell’Ospedale” ha detto Sinatra all’uscita dalla Prefettura.
E proprio grazie alla manifestazione, Sinatra ha ricevuto una convocazione per giovedଠ16 luglio, dal Presidente ANCI Sicilia, Leoluca Orlando, per affrontare il tema dell’ospedale.

Livia D’Alotto

Fonte: Vivienna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *