Leonforte. Cittadinanza onoraria a Mons. Benedetto Pernicone

Il Sindaco Giuseppe Bonanno con una propria determina conferisce la Cittadinanza Onoraria di Leonforte  a Mons Benedetto Pernicone, nato a Regalbuto il 9.3.1923,  quale « espressione della più alta stima e riconoscenza per la preziosa attività  svolta a favore della comunità  leonfortese e dell’intero territorio».
Premesso  – continua il Sindaco nella determiaà¬na – che il reverendo Mons. Pernicone Benedetto,  per oltre un ventennio è stato un autorevole protagonista della vita ecclesiale e sociale di Leonforte che ha servito con grandissimo carisma dal 1988 al 2000 come Arciprete e Parroco della Parrocchia Matrice, risiedendo nei locali parrocchiali di via Porta Palermo, e dal 2000 al 2008 come Cappellano residenziale a tempo pieno dell’Ospedale Ferro Branciforti Capra per la cui sopravvivenza si è speso con indimenticabile coraggio, determinazione e capacità  di coinvolgimento civico.
Ricordato che, a riconoscimento dell’indefesso impegno di mons. Pernicone, nel 1997, all’interno della XIX edizione del nostro Premio Letterario, la Giunta Municipale guidata dal Sindaco Salvo La Porta e la Giuria presieduta dal prof. Carlo Muscetta gli hanno assegnato il Premio Speciale previsto nel Bando per ” una personalità  leonfortese che si sia, con la propria attività  culturale, opera ed impegno, distinta particolarmente contribuendo allo sviluppo sociale e
civile di Leonforte” con la seguente motivazione :
«”¦ per il garbo e il carisma con cui ha saputo intessere rapporti sinceri e forti con la Comunità  locale, con il Clero e con la sua parrocchia. Soprattutto per il coraggioso e determinante contributo dato alla soluzione dei problemi locali; in
particolare per la tormentata vicenda dell’Ospedale di Leonforte”¦Â»;
Richiamata alla memoria l’intelligente attenzione di mons. Pernicone al cospetto dei giovani, delle famiglie, dei bisognosi e degli ammalati ed il suo incessante insegnamento a saper regalare sempre e a tutti un sorriso ed una parola di conforto.
Considerato che, malgrado l’età  avanzata e il precario stato di salute lo abbiano indotto a ritirarsi a Nissoria nell’alloggio messo a sua disposizione dalla Parrocchia che ha guidato dal 1955 al 1998, mons. Benedetto Pernicone continua a manifestare in ogni occasione il suo amore per Leonforte ed i leonfortesi e ad offrire il suo saggio stimolo alle autorità  ecclesiali e civili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *