Leonforte. Consiglio comunale campatto approva richiesta a Crocetta di sblocco della Nord-Sud

nord sud s stefano camastra gela“Dobbiamo riappropriarci dell’orgoglio di rappresentare e difendere i nostri territori” cosଠha esordito Pirrone (Presidente ANCE) nella sua audizione nel Consiglio Comunale di Leonforte.
L’ANCE ha accolto con favore l’invito rivoltogli dalla Presidente Floriana Romano e dal Sindaco Francesco Sinatra per una discussione sul noto definanziamento del lotto della Nord-Sud di collegamento di Nicosia a Mulinello.

Il Sindaco Sinatra, dopo aver esposto le iniziative svolte con l’ANCE e l’esito degli incontri avuti nei mesi scorsi con vertici dell’ass.to infrastrutture, ha espresso la sua preoccupazione per quella che ha definito la disattenzione con cui guarda alle esigenze delle aree interne e dell’ennese in particolare- “La salvaguardia dell’investimento è fondamentale non solo per l’impatto occupazionale che ne scaturirebbe ma anche per garantire una diritto alla mobilità  che vuol dire anche diritto alla salute, considerando che le chiusure di ospedali e reparti nei nostri comuni ci costringono a ricorrere sempre più spesso a centri ospedalieri anche molto distanti.”

Floriana Romano – Presidente del Consiglio Comunale – promotrice della seduta e dell’Odg che i capigruppo hanno condiviso e proposto alla votazione del Consiglio Comunale ha voluto rimarcare che “Non vogliamo stare in silenzio mentre subiamo l’ennesima mortificazione di un territorio già  caratterizzato da arretratezza e povertà . Bisogna una volta per tutte comprendere che migliorare la viabilità  ennese e completare la strada che va da Gela a S. Stefano di Camastra non è solo una questione locale, ma di rilevanza regionale e nazionale! Questo perché sono tante le ricadute sul piano economico, della sicurezza, dell’occupazione, del turismo. Vogliamo continuare la lotta insieme agli altri comuni e facendoci sentire da chi può e deve prendere le decisioni più eque e secondo il principio del bene comune, non più secondo altre discutibili logiche.”

Al termine dela discussione animata anche dall’intervento del consigliere Cremona che anche per le sue conoscenze tecniche ha rimarcato come sia importante dare seguito ad un progetto che ha un livello di definizione ed esecutività  tale da aver già  impegnato risorse importanti per decine di milioni e che sarebbe uno spreco lasciare gli interventi realizzati privi del completamento, il Consiglio all’unanimità  ha approvato un Ordine del Giorno ad hoc.

Odg Consiglio comunale di Leonforte

Viste le deliberazioni di Giunta Regionale nn. 200 e 502 del 2012, le deliberazioni di Giunta nn. 154, 345 e 353 del 2013, Vista la deliberazione di Giunta n. 152 del 2014 tutte riguardanti la programmazione e la riprogrammazione delle risorse del Fondo di sviluppo e coesione (FSC) 2007/2013,

Visto che l’intervento denominato “Intinerario Nord-Sud Lotto C1 dal km 51+200 al Km 4 del tracciato di variante incluso il collegamento di Leonforte” è stato sempre ricompreso in dette riprogrammazioni;

Considerato che allo stato non si hanno informazioni certe sullo stato della dotazione finanziaria assegnata a detto intervento;

Considerato che l’intervento è dotato di progettazione esecutiva e che lo stesso è dichiarato di pubblica utilità , e che la sua realizzazione consentirebbe di non lasciare incompiuta un’opera che è già  costata diverse centinaia di milioni;

Considerato che non si può assumere come ineluttabile il sistematico disimpegno di risorse destinate ai programmi di coesione, tanto più in presenza di progettazione esecutiva e dell’immediata cantierabilità  dell’intervento de quo;

Considerato che la realizzazione dell’intervento potrebbe considerevolmente contribuire ad assorbire mano d’opera edile della zona, oggi disoccupata e costretta ad emigrare;

Considerato che l’intero Itinerario Nord-Sud è di importanza strategica per lo sviluppo dell’intero comprensorio attraversato (Gela ““ Santo Stefano di Camastra);

Considerato che l’area interessata è servita da una viabilità  secondaria, per la sua grande parte dichiarata non carrabile per disposizione delle autorità  a causa delle pessime condizioni di sicurezza e manutenzione in cui versa, limitativa del diritto alla mobilità  dei cittadini che quotidianamente sono costretti a percorrerla per ragioni di lavoro o di studio o di salute;

Tutto ciò visto e considerato

SI CHIEDE

Al Presidente della Regione Siciliana

Di voler promuovere apposita deliberazione di Giunta regionale che sancisca la rilevanza strategica regionale dell’intervento, ne promuova una assunzione come intervento di rilevanza strategica nazionale che possa consentirne l’inserimento nella nuova programmazione, ovvero in una prossima riprogrammazione , delle risorse destinate ai programmi di sviluppo e coesione territoriale.


a cura di Gildo Matera

Fonte: Vivienna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *