Leonforte: Convengo su costi gestione e collocazione personale rifiuti che restano il nodo cruciale

leonforte convegno rifiutiLeonforte. Si è svolto al Cinevolution il convegno sui rifiuti organizzato dall’associazione politico-culturale Big Bang di Leonforte, che rientra in una serie di eventi promossi dal Coordinamento provinciale Area Renzi di Enna. Il moderatore, l’avvocato Francesco Romano, ha invitato i sindaci di Leonforte e Regalbuto, a dar testimonianza delle loro personali esperienze col sistema dei rifiuti, il primo infatti, dal settembre 2014 sta attuando una gestione “mista” fatta da Comune e ditta esterna, staccandosi di fatto dall’ATO, il secondo sta operando con l’attuale sistema riscuotendo ottimi risultati con la raccolta differenziata.
Sinatra, fatto un excursus delle motivazioni che lo hanno condotto ad una ordinanza con la quale di fatto chiudeva con il sistema ATO, ha parlato di un clima di confusione sulla legge sulle srr, le linee guida regionali e anche sul ruolo degli attuali commissari straordinari ed ha affermato “Sui dipendenti per esempio, la cosiddetta macelleria sociale, l’assemblea dei sindaci sta cercando di conciliare le esigenze della cittadinanza, il contenimento dei costi, e la salvaguardia dei posti di lavoro, queste sono le difficoltà  che trova la Srr nel decollare” e ancora “Le cose sono molto confuse, dovrebbero convocarci tutti assieme sindaci e parti sociali per chiarire come stanno le cose, a noi ci parlano di esuberi e a loro garantiscono che gli esuberi verranno salvaguardati. Bisognerà  capire come salvaguardare tutti e ridurre i costi”.
Anche il sindaco di Regalbuto ha parlato di costi, sistemi di gestione e, della questione del personale: “Bisognerà  intervenire perché non è possibile che la gestione dei rifiuti permetta che la gente sia costretta a licenziarsi da una struttura per essere assunta da un privato. No si ha una regola chiara, e si confondono gli Aro come società  che devono assumere, ma sono solo consorzi di comuni che devono gestire insieme un sistema”, e sulla propria esperienza ha parlato di un sistema che può funzionare se ben gestito ma bisogna anche andare a cercare chi tenta di non pagare le tariffe.
Ultimo intervento quello di Angelo Argento, membro del comitato di garanzia nazionale del Pd, che ha definito il convegno un’occasione di incontro tra cittadini e amministratori che rende diversa la politica, e ha chiesto per conto dell’Assessore all’energia e ai rifiuti, Vania Contrafatto, purtroppo assente, un documento scritto sul quale mettere nero su bianco le richieste in tema di smaltimento dei rifiuti. Concedendosi infine una breve parentesi sull’ospedale FBC, Argento ha riferito di una telefonata fatta all’assessore Borsellino dal quale emergeva l’ impegno di mantenere i servizi minimi ospedalieri.

Livia D’Alotto

Fonte: Vivienna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *