Leonforte. FDI: raccolta firme per abolire l’Imu agricola

terreno imuLeonforte. Domani, in piazza 4 novembre, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20, la sezione locale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale si farà  promotrice di una petizione per abolire l’Imu agricola.
“Il nostro governo nazionale, a guida partito democratico, ha ben pensato di introdurre questa ulteriore imposta, che colpisce una fetta importante del mondo produttivo italiano e non solo. Per capire bene chi è tenuto e chi no a pagare questa imposta diciamo subito che i terreni sono stati suddivisi , in base a criteri altimetrici e riportati nell’elenco dei comuni italiani predisposto dall’Istat in : totalmente Montani, , per i quali vi è l’esenzione totale; parzialmente Montani, per i quali l’esenzione è solo per i terreni posseduti e condotti da CD o IAP e per i terreni posseduti da CD o IAP e dati in fitto/comodato ad altri CD o IAP; non Montani , i quali non sono esenti e per tutti i terreni si versa l’IMU” ha detto Enzo Paternò “Anche nella nostra provincia, o ex provincia, di Enna, proprietari e agricoltori sono molto preoccupati dalla reale possibilità  che si debba pagare , anche in modo salato, l’imu agricola”.
E’ per queste ragioni che Fratelli d’Italia scenderà  in piazza, per schierarsi con tutti quei cittadini che uscirebbero vessati da una tassa che sta già  creando discrepanze.
A tal proposito lo stesso Paternò ha ribadito che “sono stati presentati da numerose associazioni di consumatori diversi ricorsi al Tar del Lazio accolti in prima istanza con temporanea sospensione e nelle cui sedute si è discussa la legittimità  e l’applicabilità . Tuttavia lo stesso Tar non ha annullato il pagamento e la scadenza ma ha fissato un’udienza di merito nel giugno del 2015, anche in attesa di nuovi sviluppi legislativi”.

Livia D’Alotto

Fonte: Vivienna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *