Leonforte: Manifestazione contro soppressione dell’Ospedale F.B.C.

leonforte ospedaleLeonforte. Continua la mobilitazione delle istituzioni, dei comitati cittadini e delle associazioni, a difesa dell’ospedale FBC. Dopo la manifestazione di qualche giorno fa a Piazza Armerina alla quale hanno preso parte i Comuni di Leonforte, Assoro, Nissoria Barrafranca, Raddusa, Pietraperzia, Aidone, San Cono, Mirabella Imbaccari, Mazzarino, Riesi, San Michele di Ganzaria, i Comitati Pro Chiello e Pro Salute, varie sigle sindacali, associazioni, scuole, gruppi politici e clero; la prossima piazza di protesta sarà  Leonforte.
Giovedଠ5 novembre dunque, i manifestanti si raggrupperanno alle ore 9.00, davanti la sede del palazzo municipale per gridar a gran voce il loro dissenso verso il piano aziendale presentato dall’Asp 4 di Enna.
A sensibilizzare i cittadini ad entrambe le manifestazioni, ci ha pensato  il Comitato Pro Salute che, collaborato dall’Associazione Madre Teresa di Calcutta, dal Forum delle Associazioni Familiari e dalla Federazione degli studenti, tiene da più di una settimana un presidio organizzativo inizialmente sito in Piazza La Giglia e attualmente operativo in Piazza Carella. “Chiediamo soltanto verità  e giustizia e che si attui il decreto Balduzzi” ha affermato il coordinatore del Comitato, Angelo Cremona.
Sabato 31 ottobre, il Sindaco Francesco Sinatra, ha invece presentato un ulteriore esposto alla Procura della Repubblica con alcuni approfondimenti sui disservizi sanitari verificatesi negli ultimi anni all’ospedale di Leonforte. In particolare, sono stati rappresentati dati statistici che dimostrerebbero l’utilità  di questo nosocomio per la salute dei cittadini; i dati dimostrerebbero inoltre, un depotenziamento del presidio a vantaggio di altri ospedali incapaci tuttavia, di mantenere il livello di assistenza offerto in precedenza in termini numerici e qualitativi.
“Continuiamo a nutrire fiducia nella autorità  giudiziaria che oggi più che mai è nelle condizioni di valutare ipotesi di reato prodotte da chi ha gestito in malo modo la sanità “ ha detto Sinatra “Siamo pronti a utilizzare qualsiasi mezzo per salvare gli ospedali di Leonforte e Piazza Armerina, assolutamente necessari per un buon livello di vita nella nostra particolare e martoriata provincia. E sono fiducioso che alla manifestazione di giovedଠsaranno in tanti a partecipare “.

Livia D’Alotto

Fonte: Vivienna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *