LEONFORTE Ora la popolazione rischia di scendere sotto i 14 mila

Dati demografici Comune di LeonforteLeonforte. Un dato statistico curioso e preoccupante, caratterizza Leonforte, per quanto riguarda gli alti e bassi della sua popolazione. Nel 1861, infatti, gli abitanti erano 12.234, nel 1921, 24.382 e, coi dati Istat del 2001, 14.125, mentre attualmente sono 14.015. Potrebbe essere questa la fotografia demografica di questo centro che nel 1600, con gente proveniente da ogni parte dell’Isola, venne fondato dalla dinastia della famiglia principi Branciforti, proprietari di diverse località  della Sicilia. Emigrazione e in minima parte immigrazione, hanno dato i numeri, ma forse non hanno espresso esattamente il “malessere” che, nel tempo, ha colpito questa città , ora avviata a perdere, per motivi di lavoro, qualche altro figlio.
Allora, partendo con i 12.234 abitanti del 1861(vedi caso il momento che vide partire parecchi giovani leonfortesi con Garibaldi, che aveva soggiornato per due notti nelle stanze di Palazzo Branciforti), si scese, in dieci anni, a 12.065. Per riprendere la scalata che riportò Leonforte a 16.037 abitanti, poi 21.236 e, nel 1921, a 24.382. Da quel momento e sino al 1931, si è registrato un notevolissimo calo demografico di quasi 1.000 abitanti per ogni decennio, per arrivare al 2001, quando l’Istat, appunto, fissava il dato statistico a 14.145. E c’è qualcuno che sostiene che molti, pur mantenendo la residenza a Leonforte, sono domiciliati all’Estero e in diversi centri dello Stivale, e che, quindi, il dato di 14.145 non sarebbe reale. Come dimostra, ma in forma assolutamente ufficiosa e, comunque, da verificare, il dato che è stato fornito dal Comune, ma che conferma la tendenza di cui si è detto, fissata oggi a 14.015, rischiando di scendere, purtroppo, negli anni a venire sino a poco più di 13 mila abitanti.
Sicuramente tutto o quasi scaturisce dal preoccupante dato dell’occupazione che costringe i giovani, a lasciare Leonforte, per cercare fortuna e lavoro altrove. Con il “freno” dell’attuale “ammortizzatore sociale” che ha sua denominazione nei Cantieri di Servizi, partiti proprio ieri con 285 unità .
Carmelo Pontorno da La Sicilia del 17/04/09

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *