Leonfortese, Buono: Partenza inaspettata. Complimenti a tutti

nuccio buonoContinua a stupire la Leonfortese che, dopo aver fatto fuori nel turno passato l’Agropoli, strapazza anche l’Akragas davanti ai circa due mila tifosi presenti sugli spalti del nuovo stadio comunale. Mattatori del match Candiano e Caputa, autori delle reti della vittoria che permettono cosଠalla Leonfortese di mister Gaetano Mirto di ottenere la seconda vittoria consecutiva contro una big del campionato Serie D. Il team biancoverde del presidente Buono ha dunque iniziato con il piede giusto questa nuova grande avventura sportiva e si gode subito un’inaspettata posizione di vertice: «Nessuno si sarebbe mai aspettato di essere lassù dopo le prime tre giornate, specialmente in considerazione delle squadre che abbiamo affrontato. Peccato per la sconfitta alla prima giornata contro il Comprensorio Montalto, una sconfitta a parer mio immeritata per quanto visto nei novanta minuti. Se non avessimo sbagliato quel calcio di rigore adesso avremmo minimo un punto in più in classifica. Poi sono arrivate queste due vittorie contro Agropoli ed Akragas, sei punti inaspettati, soprattutto quelli di domenica contro l’Akragas visto che sono senza ombra di dubbio i più forti del girone e quasi sicuramente quest’anno centreranno la promozione in Lega Pro. Sono davvero contento di quest’avvio, faccio i complimenti al mister e a tutti i ragazzi». Queste le prime dichiarazioni del numero uno biancoverde Antonino Buono che prosegue: «La nostra rosa è formata prevalentemente da ragazzi giovani provenienti dall’Eccellenza e dalla Promozione, una squadra che gioca con l’anima e che mette il cuore in campo. Non abbiamo grandi giocatori, non possiamo permettercelo visto il nostro budget economico ridotto, ma siamo consapevoli che lavorando bene su questi giovani possiamo fare buone cose. Obiettivi? E’ chiaro che queste due vittorie hanno portato l’entusiasmo alle stelle, ma dobbiamo restare con i piedi per terra, dato che mancano ancora quaranta punti per il nostro traguardo ““conclude il presidente- ovvero la salvezza».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *