Leonfortese Calcio sotto i riflettori dell’Unione Stampa Sportiva

Enna. L’ostruzionismo continuo della presidenza della Leonfortese, squadra militante nel campionato di promozione, è stato uno dei tempi trattati dal consiglio regionale dell’Unione Stampa Sportiva, riunitasi, ieri mattina, nella sala stampa dell’Autodromo Pergusa. C’è stata un’attenta e precisa relazione su quanto avviene a Leonforte in occasione delle partite ufficiali di calcio, che travalicano, ovviamente, i […]

Enna. L’ostruzionismo continuo della presidenza della Leonfortese, squadra militante nel campionato di promozione, è stato uno dei tempi trattati dal consiglio regionale dell’Unione Stampa Sportiva, riunitasi, ieri mattina, nella sala stampa dell’Autodromo Pergusa. C’è stata un’attenta e precisa relazione su quanto avviene a Leonforte in occasione delle partite ufficiali di calcio, che travalicano, ovviamente, i rapporti che dovrebbero esistere tra società  di calcio e i giornalisti che hanno il compito di seguire le vicende della squadra. L’atteggiamento della presidenza della Leonfortese e le disposzioni date non fanno parte sicuramente della collaborazione tra società  e giornalisti, ed ovviamente qualcuno dimentica che ci sono precise disposizioni per le gare ufficiali, sancite dalla Lega Dilettanti e l’Unione Stampa Sportiva che nessuno può prevaricare, anche chi si ritiene di essere padre-padrone. La relazione fatta al Consiglio regionale è stata inviata informalmente via e-mail al presidente del Comitato regionale della Federcalcio, Sandro Morgana, che già  conosceva l’argomento, perché, informato dal presidente provinciale, Salvo Marano, ed è chiaro che ci sarà  un intervento concreto da parte del presidente Morgana, perché nessuno può vietare ai giornalisti d fare il proprio lavoro ed è necessario che la società  si adegui ai tempi, fornendo distinte chiare e precise delle formazioni e dell’arbitro e consenta di effettuare le interviste nel miglior modo possibile, senza ostruzionismo, perché le beghe personali vanno tenute fuori dal campo e dalla partita, sperando che tutto questo venga capito.

Word PDF    Invia l’articolo in formato PDF a

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *