Leonfortese perde ai calci di rigore

altLa Leonfortese perde ai rigori l’incontro valido per l’accesso alla semifinale della Coppa Sicilia. L’inaugurazione dello stadio nuovo non ha portato fortuna ai bianco verdi che hanno chiuso la partita sullo 0-0 ma sulla batteria dei rigori alcuni errori hanno permesso al Citta di Capaci di accedere in semifinale. Da segnalare la cornice di pubblico che già  alle 20:00 aveva riempito gli spalti dello stadio nuovo. In tribuna presente anche il patron della Leonfortese Nuccio Buono venuto per festeggiare la promozione della squadra e l’inaugurazione del nuovo stadio. Le due squadre hanno iniziato guardinghe, arrivando raramente sotto porta e quando vi arrivavano sbagliavano facili segnature Arpidone, Paviano e Messina, da parte dei leonfortesi, e Graziano e Casales, da parte dei palermitani. E, detto che la gara di andata era finita 0-0, aggiungiamo che lo stesso risultato ad occhiali del match ritorno, forse sta nella paratissima del leonfortese Ventura, su tiro ravvicinato di Graziano, e la traversa colpita, all’89’, da Arpidone.
Conseguenza: i tiri di rigore. I leonfortesi hanno trasformato 3 penalty, con Di Pasqua, Screpis e Faraci, e hanno sbagliato il giovanissimo Bruno e il vecio Arpidone. I palermitani hanno realizzato con Tedesco, Cipolla, Remiggio e Casales, vincendo per 4-3 e approdando alle semifinali della Coppa Sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *