Liceo si fara?

Giunta provinciale EnnaLeonforte. Riceviamo e pubblichiamo da parte del Segretario di AN/PDL, Tommaso Scilipoti: “Ci è capitata la lettera aperta del Comitato Principe Branciforti e condividiamo la preoccupazione per le sorti della nuova sede dello storico Liceo Vaccalluzzo di Leonforte. Abbiamo chiesto, pertanto, un incontro al Presidente Monaco, il quale non ha esitato a riceverci insieme ad autorevoli esponenti della nostra collettività . Nell’ incontro, Monaco ha convenuto con gli intervenuti sulla necessità  che il Liceo debba avere locali idonei alla sua funzione ed adeguati al suo prestigio. Non abbiamo motivo di non credere alle sue assicurazioni, al di là  dell’approvazione della delibera 12 del 29 gennaio 2009 ed in considerazione della messa in vendita di moltissimi immobili di proprietà  provinciale, il cui ricavato ci è stato assicurato servirà  anche per la costruzione che sta tanto a cuore al Coordinatore del Comitato ed ai cittadini leonfortesi tutti. Allora, non vestiremo la divisa dei becchini di quella sede, ritenendo offensivo che si possa chiedere alcuna dichiarazione all’illustre concittadino chiamato in causa dal volantino, perché lo stesso non riveste alcuna carica elettiva né in qualità  di consigliere, né di Assessore Provinciale, né di dirigente di Partito e perché conosciamo la sua disinteressata preoccupazione per ogni aspetto della vita leonfortese ed il suo particolare amore per il Liceo. Condividiamo, invece, l’affermazione che Leonforte “continua ad essere tenuta in nessuna considerazione”, che suona come un implicito riconoscimento del fallimento che il firmatario della lettera aperta ha registrato nella passata legislatura. Un’ altra considerazione: non sappiamo a chi voglia fare riferimento quando parla di “cosiddetti galoppini politici locali “. Sappiamo, però, di averlo visto entrare ed uscire da diversi maneggi elettorali, galoppando affannosamente verso traguardi che, indifferentemente, possono passare dall’ Ufficio Presidenza del Consiglio Provinciale all’Istituto per le Case Popolari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *