Lo Sporting vince la semifinale di andata

Lo Sporting Club Leonforte si impone nella gara di andata delle semimfinali play-off sul Volleyschool Catania per 3-1 aggiudicandosi una gara non facile, partita in rimonta avendo perso il primo set. Adesso con una vittoria Domenica a Catania si accederebbe alla finalissima per la B2.

La Bianca recupera Bellicchia che però siede in panchina, al suo posto Palazzo, per il resto solita formazione con Sabella, Santiglia, Buttafuoco, Randazzo, Torregrossa, Palazzo e Vanadia libero. Primo set caratterizzato dal nervosismo dei nostri ragazzi che subiscono l’ottima partenza invece degli avversari, determinati a giocarsi la partita senza regalare nulla, cosଠche, una serie di errori nostri specie in attacco e l’aggressività  degli ospiti supportati da un buon gruppo di tifosi al seguito, fanno si che il primo set sia condotto dai ragazzi di Dell’Arte che fissano il parziale sul 25-20. La Bianca allora manda in campo Bellicchia anche se non al meglio della condizione, e lo Sporting dimentica il primo set partendo subito con un altro ritmo, imponendo il suo gioco senza più concedere nulla all’avversario che si arrende sul punteggio di 25-16. Terzo set con partenza super grazie all’ottimo turno in battuta di Torregrossa autore di una prestazione eccellente, riusciamo a portarci su un parziale di 9-2, poi ben amministrato per tutto il set chiuso per 25-17. Quarto set iniziato ancora a favore nostro riuscendo a tenere Patti e compagni a tre punti di distacco, poi un ace di Santiglia e l’ottima efficienza dei nostri schiacciatori, mette fine al match fissando il punteggio sul 3-1 finale.

Il successo ci permette di andare a Catania consapevoli del fatto che una vittoria significherebbe l’accesso alla finale, ma sappiamo bene che i ragazzi del Volleyschool cercheranno in tutti i modi di vincere la gara e questo di certo renderà  la gara molto difficile, anche se noi abbiamo la possibilità , in un eventuale gara 3, di sfruttare il fattore campo. Quindi occhi e mente puntati al match di Catania per inseguire un sogno chiamato B2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *