«Vorrei essere leonfortese»

vorreiessereleonforteseTorna nel paese della Granfonte il senese Mario Simoncini entusiasta della nostra accoglienza

Leonforte. “Vorrei essere un leonfortese, se non fossi nato a Siena”. Nel breve volgere di un paio di settimane, è ritornato a Leonforte, questa volta accompagnato dal figlio Roberto, il toscano Mario Simoncini, il quale aveva avuto l’occasione di incontrare il vigile urbano Giuseppe Pappalardo che, con la consueta cordialità , aveva messo a loro agio i coniugi Simoncini in giro per la Sicilia.

“Mio figlio Roberto – ha detto Mario Simoncini, rivolto al sindaco Pino Bonanno -, era quasi incredulo delle cose che gli abbiamo raccontato, assieme a mia moglie, ed ha voluto accompagnarmi in questo mio ennesimo viaggio in Sicilia”.
Ed allora è stato naturale chiedere a Simoncini: Come mai molti di coloro che arrivano da oltre lo Stretto, cambiano idea sulla Sicilia e i suoi abitanti, dopo il primo impatto?
“Posso risponderle che non è il mio caso, poiché sono venuto diverse volte in Sicilia e che, caso mai, l’essere passato da Leonforte ed avere incontrato il vigile Pappalardo, ha accresciuto questo mio sincero sentimento e mi sento di affermare che se non fossi senese vorrei essere leonfortese”.
Una vera e propria dichiarazione di stima che ha colpito il sindaco Pino Bonanno, il quale ha detto: “Sono queste le cose della vita che fanno sperare nel futuro e che per chi, come me, ha un incarico pubblico, può servire anche come stimolo a fare sempre di più e meglio per l’immagine e non solo della propria città “. Vale la pena di ricordare che, dopo essere stato per la prima volta a Leonforte, Mario Simoncini aveva scritto una lettera di ringraziamento al sindaco Bonanno, invitandolo a Siena, ma è stato ancora il senese a tornare a Leonforte, per vivere una bella giornata, in compagnia di Pappalardo, con il padre Pasqualino, il sindaco Bonanno, l’assessore Francesco Rubino e altre figure leonfortesi. Ad averne di questi esempi che spesso riavvicino uomini, città , regioni ed etnie diverse. Ma non sempre è cosଠsemplice”¦
Carmelo Pontorno da La Sicilia del 28/04/2009

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *