Ospedale, chiuso il reparto ostetricia e ginecologia

Dopo un’indagine interna la Direzione Aziendale dell’Asp di Enna, ha disposto la sospensione dei ricoveri per le gestanti presso i reparti di ostetricia dell’ospedale  F.B. Capra di Leonforte.

Il direttore generale dell’Asp di Enna, Nicola Baldari, ha disposto la sospensione dopo la morte di Gabriella Gallo,  avvenuta a seguito di complicanze durante il parto cesareo eseguito all’ospedale “Ferro Capra Branciforti” di Leonforte.

Intanto, questa mattina si è svolta l’autopsia della partoriente deceduta nella notte tra venerdଠe sabato scorsi. I familiari hanno nominato un legale e un consulente di parte, presente all’esame autoptico.

Il sindaco di Leonforte Giuseppe Bonanno ha dichiarato che, qualora la Regione disponga un’inchiesta, chiederà  di essere sentito, per denunciare quanto accaduto alla giovane madre di Leonforte.

“So che sono stati contattati numerosi ospedali ““ dice il sindaco- ma che l’unico posto disponibile di Rianimazione era quello di Palermo. La sicurezza e la vita dei cittadini di Leonforte e dei paesi vicini devono essere garantite, e non devono essere messe in discussione dalla mancanza di posti in ospedale”.

Oltre al reparto di Leonforte è stato chiuso anche il reparto ostetricia e ginecologia di Piazza Armerina. Il manager ha deciso di anticipare la chiusura dei reparti di ostetricia e ginecologia dei due ospedali, già  prevista per maggio.Rimangono operativi i reparti di ostetricia dei Presidi Ospedalieri Umberto I di Enna e Basilotta di Nicosia dove sono già  state trasferite le gestanti ricoverate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *