Ospedale Leonforte: Sindaci si incatenano a Palermo davanti all’Assessorato alla salute

leonforte Sindaco materassoLeonforte. Detto fatto. I sindaci di Leonforte, Mazzarino, Nissoria e Piazza Armerina, Aidone, Assoro, Barrafranca, come annunciato al termine della manifestazione a difesa dell’Ospedale FBC lo scorso giovedà¬, si sono recati oggi a Palermo per incatenarsi davanti alla sede dell’Assessorato regionale alla salute, e avviare un sit in di protesta ad oltranza allo scopo di ottenere risposte concrete sugli ospedali, che, a seguito del piano aziendale presentato dall’Asp 4 di Enna, rischiano un forte ridimensionamento, soprattutto quello di Leonforte.
“Abbiamo reso noto che se non abbiamo risposte concrete lunedଠo martedଠle nostre popolazioni in massa occuperanno piazza Ottavio Ziino paralizzando Palermo” ha detto Sinatra che continua “Siamo stati a colloquio con il capo di gabinetto dell’assessore e il suo segretario ai quali abbiamo detto che vogliamo un incontro con l’Assessore Gucciardi perché ci dica quali sono le sue intenzioni visto che i provvedimenti assessoriali dispongono di mantenere attivo il già  esistente e la direzione generale dell’ASP continua a chiudere reparti e sottrarre personale medico e paramedico dagli ospedali di Leonforte e Piazza Armerina”. leonforte sindaci incatenatiIn ultimo Sinatra ha fatto sapere che “L’assessore contattato telefonicamente ha detto che questa sera a qualsiasi ora finita la giunta ci riceverà  e al quale chiederemo anzitutto l’immediata sfiducia della direzione aziendale Asp di Enna”.
Un sit in che potrebbe quindi rivelarsi breve in caso di risposte soddisfacenti, o proseguire per giorni e, se cosଠdovesse essere, giovedଠ12 novembre anche il Comitato Pro Salute di Leonforte si recherà  a Palermo per permettere al primo cittadino di recarsi alla manifestazione a difesa dell’ospedale di Mazzarino che avrà  inizio alle ore 9.
Intanto altri Sindaci da tutta la Sicilia stanno raggiungendo i già  presenti che sono rispettivamente: Francesco Sinatra per Leonforte, Giuseppe Bertini per Assoro, Armando Glorioso per Nissoria, Enzo Marino per Mazzarino, Filippo Miroddi per Piazza Armerina, Salvatore Lupo per Barranfraca, Enzo Lacchiana per Aidone.

Livia D’Alotto

Fonte: Vivienna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *