Premiazione del Concorso di Pittura Estemporanea: Affacciati alla finestra bella mia

Premiazione del Concorso di Pittura Estemporanea: “Affacciati alla finestra bella mia”: passato e presente della figura femminile in uno scorcio di paese in “pesca”

Domenica 5 ottobre 2014 nell’ambito delle attività  della 33ˆ Sagra delle Pesche di Leonforte, si è svolto il 30 Concorso di pittura estemporanea. Quest’anno il Comune di Leonforte ha invitato la sezione FIDPA di Leonforte ad organizzazione il concorso, la quale con delibera assembleare, ha ben accolto l’invito e si è sentita onorata di organizzare e patrocinare un attività  che negli anni passati è stata svolta e gestita unicamente dall’Ente Locale, ma soprattutto felice di fare qualcosa di concreto sul proprio territorio.
Nonostante il mal tempo molti artisti provenienti da tutta la Sicilia hanno partecipato.
L’elemento nuovo rispetto alle precedenti edizione, è stata la partecipazione, fuori concorso, dei bambini delle Scuole Elementari, che ha arricchito l’attività  dando un senso di freschezza ed entusiasmo. La premiazione si è svolta alle 19,30 presso la Galleria Comunale della Creatività  “E.Barbera”. La commissione giudicatrice, nominata e presieduta dalla presidente M. Concetta Glorioso, e composta da fidapine con competenze tecniche: Michela Daidone, Maria Algozino, Maria Crimi, Pina Mantia, Licia Rizzo e due esterne Dora Liotta e Francesca Ferragosto, entrambe esperte di pittura estemporanea, ha riscontrato non poche difficoltà  nell’aggiudicare i tre premi, ma facendo squadra, come si addice al mondo Fidapa fanno cosଠvalutato le opere assegnando il primo premio di 250 Euro all’artista catanese Balestrazzi Umberto, il quale ha raffigurato la figura femminile in scaglie di colore vivo come gemme colorate sprigionando una straordinaria forza emotiva.
Il secondo premio di 200 euro è stato dato al pittore Coco Emanuele di Viagrande, la commissione ha motivato che l’architettura dell’ambiente rispecchia in pieno il territorio e il tema dell’estemporaneità  e la scena di vita quotidiana è rappresentata dall’artista con un cromatismo acceso e solare.
Il terzo premio di 150 euro è andato all’artista Rizzo Fausto Roberto di San Cataldo. La giuria ha motivato che la tematica è stata pienamente espressa dall’autore con la tecnica delicata dell’acquarello, lo scorcio del paese fa da sfondo al messaggio di vita simbolica, dallo stesso autore intitolato “accetta la sfida” che rappresenta il passaggio alle nuove generazioni del lavoro duro e generoso della terra.
La giuria ha ritenuto doveroso istituire un premio speciale, non previsto dal Regolamento, e dare un quarto premio di 100 euro all’artista Marlon Thales De Paulo di Assoro sottolineando che la spontaneità  creativa dell’opera unita alla magia del colore fa si che l’opera si differenzia per l’originalità  di trasmettere il messaggio del territorio attraverso l’espressione interiore.
A tutti i bambini, compresi gli artisti non premiati è stata consegnata una medaglia ricordo.
La presidente ha ringraziato la giuria e ha consegnato delle targhe come ricordo dell’attività .
Presente alla premiazione il Sindaco Francesco Sinatra, l’assessore Domenico Livolsi, tutti i genitori dei bambini, molta gente ma soprattutto le fidapine della sezione che sempre con entusiasmo partecipano a tutte le iniziative promosse dalla sezione.
La presidente alla fine della premiazione ha voluto ricordare che la presenza di una sezione Fidapa in un territorio è un valore aggiunto, da più di ottanta anni la Fidapa lavora accanto e con le Istituzioni per promuovere e incoraggiare tutte quelle attività  che fanno crescere le migliorano la società .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *