Registrata per l’Italia l’IGP Pesca di Leonforte

L’On. Giovanni La Via, già  Assessore all’agricoltura della Regione Siciliana ed autorevole membro della Commissione agricoltura del Parlamento Europeo ha comunicato che il 15 luglio scorso con regolamento U.E. n. 6222010, recante iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette è stata registrata per l’Italia l’IGP “Pesca […]

L’On. Giovanni La Via, già  Assessore all’agricoltura della Regione Siciliana ed autorevole membro della Commissione agricoltura del Parlamento Europeo ha comunicato che il 15 luglio scorso con regolamento U.E. n. 6222010, recante iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette è stata registrata per l’Italia l’IGP “Pesca di Leonforte” che apparterrà  alla classe 1.6 ““ortofrutticoli e cereali, freschi etrasformati. Si conclude finalmente un iter lungo e laborioso, atteso da tutti gli operatori del settore e dalle Associazioni di categoria come elemento essenziale di sviluppo.
L’iniziativa ultimamente caldeggiata in sede UE e per il tramite dell’On. La Via dall’ex Assessore all’agricoltura della Provincia di Enna Dario Cardaci riconosce la tipicità  di un prodotto inimitabile, che certamente riceverà  maggiore impulso da questo provvedimento, conquistando sempre maggiori spazi di mercato. L’IGP della pesca di Leonforte, che si aggiunge alla pagnotta di Dittaino, lascia ben sperare per altre iscrizioni in modo tale che l’agricoltura della provincia ennese possa tornare ad essere motore di interesse e di benessere per le tante aziende esistenti e soprattutto per i tanti giovani che vogliono scommettersi in un settore che resta in ogni caso primario.

Invia l’articolo in formato PDF a PDF Free

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *