Typical Sicily all’Expಠdi San Paolo (Brasile). Da Enna coinvolti: GAL Rocca di Cerere, 8 Comuni e 12 Pro Loco

pro loco sicilia Brasile BivonaUn network di attori pubblici e privati ( Comuni, Pro Loco, Consorzi di tutela, aziende di produzioni – biologiche e tipiche – agenzie di viaggio e tour operator) per promuovere la fruizione turistica del territorio esaltandone le peculiarità . E’ questa la strada intrapresa da comitato provinciale di Enna dell’Unpli (Unione Nazionale delle Pro Loco D’Italia) in sinergia con il comitato regionale.
Un percorso che sfocia in un progetto di valorizzazione turistica proposto e coordinato da Unpli Sicilia, attuato dalla sezione di Enna e finanziato dal Gal Rocca di Cerere sull’asse Psr 2007-2013.
L’iniziativa porta il nome di Typical Sicily e vuol rappresentare una sorta di contenitore dell’offerta delle tipicità  della Sicilia. “Con questo progetto mettiamo in luce il vero, l’autentico e il tipico della Sicilia a tal fine realizzare un’offerta turistica integrata – dice il presidente di Unpli Sicilia, Antonino La Spina – che coniuga la promozione e la fruizione dei beni culturali, delle ricchezze naturali e paesistiche, dei prodotti tipici della aree rurali con l’attività  turistica di sviluppo della attività  agricole connesse. A partire – continua – dall’offerta di pacchetti turistici, studiati e realizzati in collaborazione con i tour operator partner del progetto”.
Si tratta di proposte ad hoc che al turismo esperienziale, punto di forza dei territori Typical Sicily (dove la fruizione del patrimonio culturale e paesaggistico si unisce, all’eccellenza delle produzioni tipiche e all’opportunità  di rivivere le tradizioni secolari dei comprensori interessati), abbinano famose mete turistiche siciliane (dall’Etna a Taormina, dalla Venere di Morgantina alla Villa Romana del Casale) ed internazionali (Expo 2015, Roma e Città  del Vaticano). Ed è proprio per presentare l’offerta turistica Typical Sicily che Unpli Sicilia ha preso parte alla 42esima edizione dell’ «ABAV, Expò internazionale del turismo», che si è conclusa ieri sera a San Paolo in Brasile; si tratta della più importante rassegna turistica del Sud America (nell’ultima edizione ha registrato la presenza di 60 nazioni e la presenza di 38mila operatori del settore).
“Una partecipazione – prosegue La Spina – che ha consentito di presentare i pacchetti turistici ideati ai più importanti buyer brasiliani, riscontrando crescente interesse ed una grande attenzione. Particolarmente apprezzata è la possibilità  che viene offerta ai numerosi connazionali e/o dai loro discendenti all’estero – residenti in Brasile ed in Sud America – di visitare, conoscere e rafforzare i legami con i paesi d’origine”.
pro loco sicilia Brasile_bivona
La delegazione di Unpli Sicilia è stata ospitata all’interno dello stand allestito dall’Enit che ha svolto un ruolo fondamentale per il buon esito della missione in Brasile. ” I feeback positivi ottenuti dagli operatori turistici brasiliani rappresentano un ottimo risultato – prosegue La Spina – reso possibile grazie all’ottimo lavoro svolto da Salvatore Costanzo, direttore per l’America Latina dell’Enit; il plauso va allargato al suo staff per la magistrale collaborazione fornita. L’efficace supporto fornito da Enit – continua – ed i contatti creati con numerose testate locali hanno consentito di ampliare la visibilità  della nostra iniziativa”.
La partecipazione all’Abav è stata finanziata, in parte, dal Gal Rocca di Cerere con fondi stanziati sull’asse Psr 2007-2013, dall’Assessorato dell’Agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea
Typical Sicily include altre azioni per la promozione dei territori mediante una serie di attività  e strumenti finalizzati a realizzare una comunicazione integrata ed efficace, quali:
“¢ un piano di comunicazione comprensivo di applicazioni per Ios e Android ed un portale web;
“¢ il potenziamento delle sedi delle Pro Loco che nelle realtà  rurali sono le prime strutture ad accogliere i turisti;
“¢ la realizzazione di strumenti, servizi e materiali informativi per valorizzare i territori interessati.

Interventi concreti e già  in corso che hanno consentito di finanziare i lavori per realizzare il nuovo punto di accoglienza turistica, sponda Regalbuto, del Lago Pozzillo. Azioni che prevedono la produzione di video di qualità  cinematografica per promuovere le aree coinvolte: è già  scesa in campo una troupe di professionisti che nei mesi scorsi ha ripreso le affascinanti celebrazioni legate ai riti della Santa Pasqua che si tengono in molti dei comuni dell’ennese.
Il progetto, nel suo complesso, coinvolge quattro province (Caltanissetta, Enna, Messina e parte di Catania) ed oltre 160 attori pubblici e privati.
Il progetto è coordinato da UNPLI Sicilia, attuato dai comitati provinciali di Caltanissetta, Enna, Messina e Catania, e finanziato, rispettivamente, dai Gal Nisseno, Rocca di Cerere, Peloritani ed Etna sull’asse Psr 2007-2013.
Il piano di comunicazione progetti é curato dalla Signorelli & Partners e prevede un marchio comune, “Typical Sicily – La Sicilia che accoglie”, una Sicilia stilizzata generata dalla sovrapposizione dei quattro loghi delle singole iniziative.
Questi i comuni e Pro Loco coinvolti in provincia di Enna. GAl Rocca di Cerere (Enna). Comuni (8): Agira, Aidone, Barrafranca, Calascibetta, Enna, Gagliano, Pietraperzia, Regalbuto. Pro Loco (12): Agira, Aidone, Barrafranca, Calascibetta, Enna, Leonforte, Piazza Armerina, Pietraperzia, Regalbuto, Troina, Valguarnera, Villarosa.
I progetti sono coordinati da UNPLI Sicilia e saranno attuati dai comitati provinciali di Caltanissetta Catania e Enna. I fondi ammontano complessivamente a € 1.101.494,84 (Gal Etna € 119.913,00, Gal Nisseno € 571.823, Gal Rocca di Cerere € 409.757) stanziati sull’asse Psr 2007-2013 dall’Assessorato dell’Agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea.



Attività  precedente

Enna Turismo: prime sinergie fra comuni e Unpli sull’asse Gal “Rocca Di Cerere”
Anche un drone per riprese video spettacolari
Pro loco provincia enna
Calascibetta, 10 aprile 2014 – Sarà  utilizzato anche un drone per la realizzazione di riprese aree ad alto contenuto scenografico dei momenti più spettacolari di alcune delle manifestazioni pasquali che si svolgeranno nei comuni della provincia di Enna. Questa è una delle misure concrete di promozione turistica previste dal progetto voluto da Unpli Sicilia e Unpli Enna, sull’asse Gal Rocca di Cerere (Psr Sicilia 2007-2013).
L’anticipazione è emersa nel corso del secondo incontro con gli amministratori dei comuni dell’ennese, ospitato oggi pomeriggio nella sala consiliare del Comune di Calascibetta. Durante il vertice i presidenti di Unpli Sicilia, Nino La Spina, e Unpli Enna, Maria Rita Speciale, hanno illustrato le iniziative che saranno messe in campo, riscontrando da parte dei referenti delle amministrazioni presenti, ampia condivisione e volontà  di fare rete.
Gli altri interventi riguarderanno attività  ed iniziative concrete che amplieranno i servizi per la fruizione turistica e agrituristica delle aree rurali; prevista anche la realizzazione di infrastrutture su piccola scala per lo sviluppo degli itinerari rurali ed azioni dirette alla promozione dei territori.
Dai lavori, inoltre, è altresଠemerso che il sindaco di Regalbuto, Francesco Bivona, farà  da punto di contatto fra le amministrazioni locali e le Pro Loco del comprensorio.
A completamento del vertice tenuto una settimana addietro erano presenti, i rappresentanti dei comuni di Barrafranca, Calascibetta, Pietrapezia, Regalbuto, Villarosa.

Fonte: Vivienna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *