UNO DI NOI: SALVATORE SCREPIS

BRANCIFORTI logo definitivo

Questa settimana Uno di Noi, la rubrica di www.BrancifortiCalcio.it, incontro e parla con Salvatore Screpis!

 

– Quest’estate con un atto di fede, hai deciso di rimanere alla Branciforti rinunciando ad offerte importanti anche sul piano economico, come mai questa scelta?
Sono rimasto in questa Società  perchè credo fortemente nel progetto. Da Gennaio 2014 sono un calciatore della Branciforti e mi sono trovato benissimo in questa realtà  e voglio continuare a dare una mano a questa gloriosa società .

 

– Nelle ultime gare, vista l’assenza di Mordà  e Stanzù, hai indossato la fascia di capitano. Quali sensazioni hai avuto a rappresentare la società  tutta in campo come Capitano?

Fare il capitano è sempre importante. Sono orgoglioso di indossare la fascia e sono orgoglioso della scelta della Società  che mi ha riempito di gioia.
– Salvatore Screpis, ha giocato e vinto tanto in carriera. Il momento che vorresti rivivere, magari con addosso la maglia rossonera della Branciforti?

Con la Branciforti voglio vincere. L’ho già  fatto con la Leonfortese e con la San Sebastiano di Calascibetta. So che vincere è un emozione indescrivibile ma farlo con la Branci sarà  ancora più bello.
– La Branciforti ha nella sua rosa molti calciatori giovanissimi. Il consiglio che vuoi dare a questi debuttanti da ormai veterano del calcio ennese?

Ai giovani vorrei dare un consiglio, impegnatevi al massimo e iniziatevi a prendere le proprie responsabilità  solo cosଠsi cresce.
– ll compagno più forte con cui hai giocato nella tua lunga carriera?

Sono molti i grandi calciatori con cui ho giocato. Ma non ho dubbi su chi sia il migliore. Marco Russo, che ho incontrato con la Leonfortese e con cui ho giocato e vinto anche con la San Sebastiano Calascibetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *